Rikard Sjoblom (Beardfish)

Rikard Sjoblom (Beardfish)

lunedì 22 maggio 2017

Hope to Find

Come i ben più noti Gevende anche gli Hope to Find sono originari di Eskisehir, una delle città più industrializzate della Turchia.
La band si è formata nel 2003 e solamente nel 2014 è riuscita a rilasciare  il loro primo full lenght, un concept album dal titolo “Our story about you”, dopo un e.p. del 2009 “Still Constant”.
La loro musica è orientata al prog metal melodico, non con partiture complicate ma con un suono orientato a produrre buone sensazioni al fruitore.
Line up: Mert Erdem (voce), Alper Dagalp (tastiere, fisarmonica), Zafer Yuksel (chitarre), Yavuz Sozkan (batteria) e Koray Ergunay (basso)
Sito ufficiale: http://www.hopetofind.net
Album consigliato: Our story about you (2014)


domenica 21 maggio 2017

Altona

I turchi Altona, da non confondersi con l’omonima band teutonica degli anni settanta, si sono formati nel 1996 ma solamente undici anni dopo sono riusciti a rilasciare il loro primo (unico) omonimo disco.
Il loro sound è un tradizionale heavy metal progressivo con alcuni fraseggi strumentali degni di menzione.
Line up: Vahdang Makaletia: voce. Onur Burgaz: basso. Ozgur Dalak: batteria. Aytac Dasdemir: chitarre e alle tastiere Sedat Uygur.


Album consigliato: Altona (2007) 

sabato 13 maggio 2017

Replikas

I Replikas si sono formati nel 1993 a Istanbul per merito del chitarrista/ cantante Göyce Akçelik, del chitarrista Barkin Engin e del percussionista Orçun Bastürk . 
Il bassista Selçuk Artut si è unito al trio nel 1998, mentre Özer Yalcinkaya (campionatori) ha completato il quintetto originale due anni più tardi quando hanno esordito discograficamente con “Koledoyuran”, registrato in soli 15 giorni.
Nel terzo millennio, sostituendo nel 2002 Yalcinkaya con Burak Tamer, i Replikas hanno pubblicato sette dischi in studio e molte compilation dedicate a documentari e colonne sonore.
Da segnalare il live 2014 “Alfred Hitchcock’s Blackmail- Live at Istanbul Modern” (per ascoltarlo https://replikas.bandcamp.com ) che è praticamente la loro proposta di documentazione sonora del film- doveva essere inizialmente muto- Blackmail (in italiano “Ricatto” del 1929) del celebre maestro del brivido londinese (https://it.wikipedia.org/wiki/Ricatto_(film_1929)).
Il loro ambiente sonoro spazia tra psichedelia progressiva, folk, indie pop minimalista per una proposta varia e spesso convincente.
Sito ufficiale: http://replikas.com

Album consigliato: Zerre (2008)

mercoledì 10 maggio 2017

Nekropsi

Il progetto Nekropsi si è materializzato sulla scena di Istanbul nel 1990, con l’apporto del batterista Cevdet Erek e del chitarrista Erem Tanyeri, al duo si sono uniti l’anno successivo il chitarrista Cem Ömeroglu e il bassista Umut Gurbuz. 
Con la presenza costante dei fondatori Erek e Ömeroglu più quella dei nuovi arrivati ​​Tolga Yenilmez alla chitarra e Cenk Turanlý al basso, l'ensamble turco ha rilasciato il primo disco praticamente tutto strumentale nel 1996 dal titolo “Mi Kubbesi” ossia “La cupola del MI”.
Nel terzo millennio la band, rimasta sempre un quartetto nonostante qualche cambio di formazione, ha inciso tre dischi, meno validi di quello dell’esordio, ma sempre carichi di energia prog-metal con sprizzate alla musica elettronica tedesca.
Line up: Cem Ömeroğlu: chitarra, voce. Cevdet Erek: batteria, voce. Kerem Tüzün: basso, voce. Gökhan Goralı: chitarre
Album consigliato: Sayi 2 (2006)


martedì 9 maggio 2017

Kes

I Kes sono una band strumentale con sede a Istanbul. Si sono formati nel 2012 ma solamente nel Febbraio 2015 hanno debuttato discograficamente con l’album “Kamlama” registrato in presa diretta  presso il Maslak 1024 Studios. Il tappeto sonoro del trio turco è estremamente energico, un heavy progressivo di ottima fattura con tendenze psichedeliche.
Line up: Mehmet Demirdelen (batteria), Cenk Turanli (basso) e Emre Kula (chitarra)

Album consigliato: Kamlama (2015)

lunedì 8 maggio 2017

Kırkbinsinek

Il progetto Kırkbinsinek è stato costituito a Istanbul nel Maggio del 2008 da Alper Antmen, Özgür Devrim Akçay, Tolga Öztürk e Tuncay Korkmaz.
Il nome del gruppo prende spunto dalla poesia 40.000 Flies di Charles Bukowski.
Dopo l’abbandono del polistrumentista Korkmaz, la band turca ha continuato a suonare alcuni live in una formazione a tre fino a che non si è aggregato al gruppo il violoncellista Güvenenler.
Nel 2015 è stato rilasciato il loro primo album full-length "Sis Pus Sus” con la label tedesca World in Sound. Il sound della band è tipicamente prog psichedelico con un sapiente uso del violoncello che crea un’atmosfera suggestiva e riferimenti etnici.
Line up: Alper Antmen (chitarra e voce), Bais Güvenenler (violoncello), Tolga Öztürk (basso e voce) e Özgür Devrim Akçay (batteria).
Sito ufficiale: www.en.kirkbinsinek.com
Qui in versione live 2013


Album consigliato: Sis Pus Sus (2015)

domenica 7 maggio 2017

Gevende

I Gevende  sono una band turca formatasi grazie a cinque giovani musicisti (vedi line up) nel 2000 a Eskisehir, antica città del nord ovest di quasi mezzo milione di abitanti a 350 km da Istanbul. 
Autori tra il 2006 e il 2017 di tre album ufficiali fascinosissimi per la label turca Baykus Music, l’ensamble di cui già accennammo è caratterizzato da una buona propensione live con grande perizia tecnica e afflato empatico per i luoghi e la cultura delle nazioni dove si esibiscono portando, quello che loro definiscono, “ la lingua spontanea del mondo”.
Il loro eclettico sound scuote l’animo dell’ascoltatore per la varietà della proposta sonora tra folk etnico, jazz-fusion progressive di matrice psichedelica.
Line up : Okan Kaya: chitarra, basso synth, cori. Ahmet Kenan Bilgiç: voce, chitarra. Gökçe Gürçay: batteria, percussioni. Ömer Öztüyen:viola. Serkan Emre Ciftci: tromba, flicorno, sintetizzatori, cori.
Sito ufficiale: http://gevende.com


 Album consigliato: Kirinardi (2017)